“Il governo italiano è vicino alle vittime, ai familiari e alla comunità musulmana canadese oltre che al governo e al presidente Trudeau. Un modo anche per confermare il nostro atteggiamento di vicinanza e solidarietà alla stragrande maggioranza cittadini di fede islamica che vivono nei nostri Paesi e città e che rifiutano il terrorismo fondamentalista e anzi ne sono spesso vittime e bersagli”. Lo dice il premier Paolo Gentiloni dopo l’attentato in Canada durante l’incontro con il presidente del Parlamento Ue Tajani.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Terremoto, Mattarella a Camerino parla ai sindaci: “Vostro compito difficile. Avete tutto il mio appoggio”

next
Articolo Successivo

Attentato Quebec, Tajani: “La Ue crede nel dialogo interreligioso, la violenza non è mai una risposta”

next