Interviste, apparizioni in tv, partecipazione agli eventi, pure i post sui social network. Beppe Grillo ordina la linea sul blog per gli eletti M5S: ogni uscita comunicativa dovrà essere concordata con i responsabili della comunicazione. Altrimenti saranno previste sanzioni. Da Montecitorio, però, Alessandro Di Battista replica alle domande dei cronisti, pur senza aver concordato nulla: “La linea di Grillo sulla comunicazione? Io ho sempre rilasciato interviste alle telecamere in diretta e lo farò ancora. Lo stesso vale per la tv, dove è più difficile manipolare. Ma le mie risposte alle domande sulla carta stampata e sui giornali vengono spesso scritte in un altro modo. Il problema è la carta stampata e tanto sistema mediatico che pone più attenzione a un congiuntivo di Di Maio che ai problemi della gente”, si è difeso il deputato pentastellato.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Italicum, arriva domani decisione Consulta: giudici in camera di consiglio. Il presidente ad avvocati: “Troppo prolissi”

next
Articolo Successivo

Nuovo Ulivo, il sindaco di Bologna Merola tende la mano a Pizzarotti. Ma il Pd insorge: “Gaffe”

next