Le parole più cercate su PornHub; la diffusione dei voucher; la mappa della grande rete del terrorismo; il referendum sulle trivelle; il caso Regeni; il sistema delle società offshore; le risorse statali assegnate ai Comuni di Milano, Roma, Torino, Napoli, Bologna in conto corrente; dal 1952 al 2013 la crescita dell’Unione europea; i conti segreti di Autostrade per l’Italia; la lista nera dei paradisi fiscali cancellata dal governo Renzi; l’evoluzione degli espatri e dei rimpatri (#Italiariparte); la cartella clinica del Monte dei Paschi di Siena; il percorso della torcia olimpica di Rio 2016; le elezioni comunali nelle principali città italiane: risultati e affluenza. Ecco i temi delle migliori infografiche del 2016.

001-infografica-porn-2015-1-07-01

002-infografica-2016-03-22-voucher-01

003-infografica-la-rete-del-terrore-unita

007-infografica-trivelle-2016-04-15 004-stag-infografica-trivelle-2016-03-26

005-infografica-2016-04-01-regeni

006-infografica-2016-04-04-paper-2

008-infografica-2016-06-21-citta

009-infografica-grande-2016-07-01-corretta

010-infografica-2016-09-27-autostrade

011-infografica-blacklist-2016-09-30

012-infografica-giovani-estero-2016-10-06

013-infografica-2016-11-17

014-infografica-2016-11-22-economico-mps-01

infografica_percorso

infografica-all-ok2

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Palermo, acqua solo a giorni alterni. Il Comune: “Colpa delle piogge scarse e degli invasi vuoti. Situazione eccezionale”

next
Articolo Successivo

2016, un addio lungo un anno. Ecco chi ci ha lasciato, un video-ricordo attraverso le loro parole

next