Il 25 e 29 novembre scorso l’Apple store del Marina District Outlet di San Francisco è stato visitato da un gruppo di uomini, tutti incappucciati, che in pochi secondi ha ripulito il negozio fuggendo con decine di iPhone. A diffondere i video delle telecamere di sicurezza è il dipartimento di polizia della città, che spera di ricevere segnalazioni sull’identità dei criminali. Impietriti i commessi dello store, che non hanno potuto fare nulla, se non assistere a quanto accadeva di fronte ai loro occhi, in meno di venti secondi

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Razzismo travestito da libertà di espressione, il ‘capolavoro’ di Wilders

prev
Articolo Successivo

Mukhtar Ablyazov, il dissidente kazako liberato dal tribunale francese

next