Renzi? Non può continuare a governare, né si può fare un quarto governo tecnico di scopo. Anche un cieco, un sordo, un handicappato capisce che non è possibile poter continuare fino alla scadenza naturale della legislatura”. Sono le parole pronunciate a Otto e Mezzo (La7) dal filosofo Massimo Cacciari, le cui dichiarazioni hanno scatenato proteste sparse in rete. In un confronto con il presidente de Il Fatto Quotidiano, Antonio Padellaro, e il deputato Pd Matteo Richetti, l’ex sindaco di Venezia si concede un lungo attacco a Renzi, al Pd e alla riforma costituzionale, che definisce, come già fatto in passato, “una puttanata”. E sottolinea, rivolgendosi a Richetti: “Credevate che sarebbe bastato il carisma del capo per coprire vuoti spaventosi? Avete avuto segnali terribili, e cioè che stavate perdendo la capacità di rappresentare quello che tradizionalmente una forza di centrosinistra doveva rappresentare. Ma poi in quale film si è mai visto che una forza di ispirazione social-democratica fa conflitti continui e a vanvera coi sindacati? Queste domande ve le dovete porre voi. Finora non ho sentito ancora nessuna seria autocritica del Pd su come è stato gestito il partito e il governo in questi 3 anni”. Poi ammonisce: “Quelli che voi definite populisti, che solo in parte sono grillini, sono nient’altro che l’anticamera di destre serissime e pericolosissime. Quindi, se voi continuate a dire che sono necessarie le riforme e queste riforme poi sono pessime, stiamo attenti, perché non saranno i populisti, ma le destre a vincere”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

M5s, Mentana vs Casalino: “Non manda da noi parlamentari per ritorsione? E’ un bambino. Chi se ne frega”

next
Articolo Successivo

Pd, Davide Serra: “Renzi? Con lui aumento di occupazione, che siano voucher o non voucher”

next