La notte tra il 4 ed il 5 dicembre che sancisce la vittoria del No al Referendum Costituzione e l’annuncio delle dimissioni del Presidente del Consiglio, Denis Verdini, all’uscita dalla sede del suo gruppo parlamentare Alleanza Liberal-popolare e Autonomie la commenta così: “I nostri voti non sono mancati, ma è stata una sconfitta netta, non c’è discussione”.

Il deputato e portavoce del gruppo di verdiniani, Ignazio Abrignani, dopo aver sottolineato che “la sconfitta di Renzi ha anche una valenza politica” e che dunque non si è trattato solo di un voto per respingere la proposta di riforma costituzionale, aggiunge: “Qui mancano sei mesi, o massimo un anno per andare a votare, c’è un governo e una maggioranza da trovare e se verremo chiamati da qualcuno a sostenere un governo su cose utili da fare, sicuramente ci potremmo stare”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Referendum, D’Alema: “Dimissioni Renzi? Chi lo ha seguito ora cercherà di azzannarlo”

next
Articolo Successivo

Referendum, risultati: trionfa il No, quasi 20 punti di vantaggio. Renzi annuncia le dimissioni (FOTO e VIDEO)

next