“Poca sicurezza nelle periferie? Ho chiesto l’invio di militari da destinare alla città”, in particolare in quelle zone, “come via Padova“, dove l’incolumità dei cittadini è “più a rischio”. Queste le parole del sindaco di Milano, Giuseppe Sala, parlando della sicurezza nelle zone periferiche del capoluogo lombardo, a margine della visita della presidente della Camera Laura Boldrini. “Terminato il Giubileo io mi auguro, ed è questo il fronte su cui proverò a lavorare, che parte dei militari impiegati lì vengano qua. È una via che sto considerando”. La segreteria del sindaco ha poi precisato che la richiesta della presenza dell’esercito “riguarda tutta la periferia milanese, non soltanto via Padova”. Dopo le dichiarazioni del sindaco arriva il commento del segretario della Lega Nord, Matteo Salvini. “Sala vuole l’esercito a Milano? Ma come… quando l’abbiamo fatto noi il Pd l’ha cacciato e ora lo richiama. Ridicoli, Sala e Renzi. Dovrebbero vergognarsi: hanno preso in giro i milanesi e tolto la sicurezza alla città”.

Già due giorni fa l’assessore alla Sicurezza, Carmela Rozza, dopo l’aggressione con colpi di pistola sparati in piazzale Loreto, all’angolo con via Padova, in cui è rimasto ferito un domenicano in modo molto grave, aveva sottolineato di aver chiesto l’arrivo dei militari ora impegnati a Roma. “Nessuno di noi ha mai negato” che nelle periferie della città compresa quella di via Padova “esiste un problema sicurezza. Obiettivamente più persone servono – ha concluso -. Da Loreto in su agiremo perché il tema della sicurezza è più vivo che da altre parti”.

La presidente della Camera, arrivata questa mattina a Milano, si è recata presso il quartiere di periferia di Quarto Oggiaro, per incontrare i residenti della zona e gli esponenti delle associazioni del Terzo settore che lavorano sul territorio. Il primo cittadino, la terza carica più alta dello Stato, l’assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino e quella alle Pari opportunità Daria Colombo hanno presentato a Villa Scheibler un progetto del Comune dedicato alle donne, i Centri Milano donna. La Boldrini è stata ospite, per pranzo, di una famiglia del quartiere e chiude infine la giornata con una visita al Punto luce di Save the Children.

 

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Enzo Maiorca, non solo sfide sportive ma anche umane e ambientaliste

next
Articolo Successivo

Sparatoria a Milano, è morto il dominicano ferito a piazzale Loreto

next