“Confermo tutto, terremoti provocati da peccati dell’uomo come le unioni civili”. Con buona pace dei richiami della Santa Sede, padre Giovanni Cavalcoli ai microfoni de La Zanzara su Radio 24 rincara la dose e come a Radio Maria nei scorsi giorni continua a sostenere la tesi del terremoto come punizione di dio contro l’approvazione del ddl sulle unioni civili. Papa Francesco ha condannato duramente questa presa di posizione chiedendo ufficialmente scusa alla popolazioni vittime del sisma, ma il sacerdote responsabile di quelle parole fa spallucce: “Il Vaticano? Ripassi il catechismo”. Intanto, solo dopo quattro giorni dalle frasi incriminate e grazie alla presa di posizione del papa, il prevosto è stato rimosso dalla conduzione della trasmissione

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Terrorismo, siriano arrestato in Calabria: ‘Vicino ad Al Qaeda, inneggiava a martirio’

next
Articolo Successivo

Radio Maria, “sospeso padre Cavalcoli”. Ma solo dopo l’intervento del Vaticano

next