Seconda parte dello scontro tra il giornalista de Il Fatto Quotidiano, Andrea Scanzi, e l’europarlamentare del Pd, Simona Bonafè, durante Otto e Mezzo (vedi anche la prima parte). L’esponente dem lancia la sua accusa: “Io ne ho sentite tantissime di bufale, come quella secondo cui questa riforma sobilla la dittatura“. “Anche quando ascolti te stessa, allora, senti delle bufale”, replica Scanzi. Bonafè cita la Francia e la Germania, Scanzi ribatte che il sistema tedesco è completamente diverso e scherza sul lapsus della esponente Pd, che dice “riforma elettorale” invece di “riforma costituzionale”. La polemica si accende quando Bonafè afferma che la nuova riforma dà più potere alle proposte di iniziative popolare. Scanzi spiega che non è così e sciorina tutti gli aspetti della riformascritta da Calderoli, Boschi e Verdini” che danno più potere, invece, al governo. E sull’Italicum rincara: “Lo ritenevate inamovibile fino a due giorni fa e ora no, perché avete visto che col ballottaggio vince il M5S

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Referendum, Bonafè (Pd) vs Scanzi: “Lei è d’accordo con me? E’ una notizia”. “Non farà un figurone davanti a Renzi e Boschi”

prev
Articolo Successivo

Scanzi: “Renzi ha detto che non c’è rinvio referendum? Se dovessimo credergli, Letta sarebbe ancora premier”

next