Un nuovo studio condotto su cavie di laboratorio di sesso maschile ha dimostrato che l’infezione del virus Zika può causare infertilità e riduzione del livello di testosterone. I risultati della ricerca sono stati pubblicati sulla rivista Nature e ripresi con grande evidenza dalla stampa in Brasile, dove sono stati studiati i primi casi di microcefalia del feto legati all’epidemia. La ricerca dimostra che il virus colpisce il sistema riproduttivo maschile.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Malattie a trasmissione sessuale, è allarme negli Usa: “Mai visto nulla del genere. Colpa dei tagli al budget”

next
Articolo Successivo

Tumori, cellule con Dna modificato: al via test nel 2017 per applicare terapie su pazienti pediatrici

next