Il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, ha ribadito che non c’è “alcuna volontà di deportare la gente”. “Tempo pochi giorni – ha aggiunto – e saranno di nuovo qui. Abbiamo solo bisogno di tempo per gestire l’emergenza. Abbiamo comunque già montato almeno due tende collettive che potranno ospitare alcune migliaia di persone. Sono già andate via negli alberghi 500 persone e altri 200 lo faranno probabilmente in giornata”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sassari, prima lo sgarro poi la vendetta. “Non mi inviti al matrimonio? Ti rigo la macchina”

next
Articolo Successivo

Terremoto, i cittadini non lasciano il paese: “Norcia è la nostra vita. Non possiamo abbandonarla”

next