Per quanto riguarda lo stato del trasporto pubblico di Roma “scontiamo un eredità pesante. È chiaro che a distanza di tre mesi i problemi escono fuori, alcuni provvedimenti stanno arrivando e abbiamo le idee chiare”. Lo dice Paolo Ferrara, capogruppo M5S in Comune, a margine del consiglio metropolitano. “Su Atac quali sono primi interventi? Abbiamo intenzione di investire sul servizio pubblico, è questa l’idea. Adesso dobbiamo trovare risorse importanti da investire perchè ci sono situazioni che in questi anni sono degenerate. Il programma è chiaro e vogliamo ‘costringere’ i romani a prendere i mezzi pubblici ma è chiaro che per fare questo servono risorse adeguate ma anche avviare un cambiamento culturale. Credo che almeno un anno sia necessario per vedere gli effetti positivi del percorso che abbiamo avviato”, aggiunge.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cagliari, bimba di 19 mesi muore travolta da uno scaffale in un supermercato

next
Articolo Successivo

Vaccini, primi provvedimenti per medici contrari. L’Ordine: “Sostengono posizioni antiscientifiche”

next