Il presidente del consiglio Matteo Renzi ha inaugurato a Crespellano Valsamoggia, nel Bolognese, il grande stabilimento della multinazionale del tabacco Philip Morris. Si tratta della fabbrica italiana più grande costruita negli ultimi 20 anni in Italia: qui si produrranno parti della sigaretta elettronica Iqos. “Venti mesi fa le cose andavano un po’ peggio di oggi: il segno era meno, oggi è più. Non siamo ancora soddisfatti, ma il segno è diventato più per Pil e occupazione non grazie ai vertici ma chi crede nel nostro paese e ci investe quotidianamente”, ha ribadito dal palco il premier, che già due anni fa era arrivato alla posa della prima pietra della fabbrica. Poi ha promesso: “Siamo la settima potenza industriale nel mondo: contiamo di diventare la sesta”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pensioni: Nannicini si muove nella giusta direzione, ma solo un po’

next
Articolo Successivo

Vittime Salva Banche, rimborsi lontani: la protesta riesplode a Laterina. Casa Boschi blindata

next