Un comitato di cittadini con un unico scopo: restituire dignità e sicurezza ad un parco storico della Capitale, il parco del Colle Oppio. Nasce con questo scopoColle Oppio – Stop al Degrado, il comitato che prende il suo nome dal parco che si affaccia di fronte al Colosseo e che comprende la Domus Area, tra i rioni Esquilino e Monti. Gli abitanti delle zona si sono riuniti al Teatro Flavio per condividere i disagi quotidiani e trovare una soluzione comune. “C’è un senso di solitudine, abbandono” spiega Valentina Salerno, che insieme a Silvia Iorio hanno promosso la nascita del comitato. “Proviamo un sentimento comune di delusione per un parco che dovrebbe essere una cartolina per Roma e invece è lasciato in uno stato di degrado indicibile” aggiunge Silvia. “Il Parco ha bisogno di grandi interventi anche archeologici – spiega una residente -, credo siano 30 milioni di euro solo per la Domus Aurea”, la villa urbana costruita dall’Imperatore Nerone che si trova all’interno dell’area verde. “I nostri bambini sono costretti a giocare in mezzo a siringhe e escrementi umani. Bivacco perenne per i senza tetto che stazionano tutto il giorno anche per via della mensa Caritas, anche se non c’è nulla contro i migranti. Ma sono gli enti preposti che dovrebbero organizzare meglio quest’area” concludono altri cittadini. “Qualsiasi mecenate americano, da Google o alla Nike pagherebbero per una foto di Cristiano Ronaldo davanti al parchetto della polveriera” commenta una signora che abita vicino al parco. “Ognuna delle case vicino a questo schifo perde 100, 150 mila euro di valore perché – spiega un signore presente all’assemblea cittadina – c’è quello che c’è, se riqualifichiamo ognuno si mette in tasca 50 mila euro”

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Terremoto Centro Italia, nuova scossa nella notte in provincia di Rieti: magnitudo 4.1

next
Articolo Successivo

Brescia, 99 arresti in una maxi-operazione antidroga. “Gruppo albanese aveva legami con le mafie italiane”

next