Gli uomini possono soffrire, più spesso di quanto si pensi, di un calo del desiderio sessuale. Che, però, è possibile curare attraverso l’esposizione a luce intensa, che aumenta i livelli di testosterone e porta a un maggior benessere, come dimostrato da uno studio italiano presentato alla conferenza dell’European College of Neuropsychopharmacology a Vienna.

Il basso desiderio sessuale colpisce un numero significativo di uomini dopo i 40 anni: fino al 25% segnala problemi di diverso tipo ed entità a seconda dell’età e di altri fattori. Gli scienziati avevano precedentemente notato che l’interesse sessuale varia a seconda delle stagioni, portando all’idea che i livelli di luce nell’ambiente possano contribuire al desiderio sessuale.

Un gruppo di scienziati dell’Università di Siena ha testato quindi le risposte sessuali e fisiologiche alla luce scoprendo che l’uso regolare, di prima mattina, di una scatola luminosa – simile a quella già impiegata per combattere il disturbo affettivo stagionale – ha portato a un aumento dei livelli di testosterone e dunque a una migliore soddisfazione sessuale.

La verifica, attraverso un trial randomizzato contro placebo, è stata portata avanti dal team guidato da Andrea Fagiolini su 38 uomini in terapia presso il dipartimento di Urologia dell’ateneo toscano per una diagnosi di disturbo da desiderio sessuale ipoattivo o dell’eccitazione sessuale. “Abbiamo rilevato differenze abbastanza significative fra coloro che hanno ricevuto il trattamento con luce attiva – spiega l’esperto – e i soggetti di controllo. Prima del trattamento, i due gruppi avevano in media un punteggio di soddisfazione sessuale di circa 2 su 10; dopo il trattamento chi è stato esposto alla luce ha ottenuto un punteggio di circa 6,3 che corrisponde a un aumento di più di 3 volte. Al contrario, il gruppo di controllo ha mostrato un punteggio medio di solo 2,7″.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sla, i passi avanti della ricerca con proteine, staminali e geni. E grazie all’Ice bucket challenge raccolti 2,4 milioni

next
Articolo Successivo

Inventa una connessione a banda ultra larga laser, sedicenne italiano premiato da Commissione Ue

next