vinoArquata del Tronto, 1300 abitanti: la provincia è quella di Ascoli Piceno, il paesaggio quello incantevole della zona. Incastonato al centro di rilievi verdeggianti, dalla rocca medioevale ci si affaccia su una cartolina del centroitalia. E non bastasse la bellezza, l’enogastronomia: qui si produce  il Vino Pecorino di Arquata del Tronto, vitigno autoctono da sei secoli di storia. Un vitigno che nasce dalla necessità, dai frati del convento Benedettino e dal loro bisogno di ottenere un vitigno che fosse in grado di dare loro vino per tutto l’anno, non solo per dire messa. Siamo intorno al 1200 d.c, vite sinonimo di vita. Un nome, Pecorino, che si lega all’accostamento col formaggio, uso alimentare semplice e ancora oggi apprezzato dagli abitanti e dai tanti turisti che ogni estate popolano questo piccolo borgo.

INDIETRO

Terremoto Centro Italia, Amatrice e i paesi gioiello colpiti: la storia, l’enogastronomia, i parchi naturali

AVANTI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Terremoto in Centro Italia, Renzi: “Grazie a chi ha scavato a mani nude, non lasceremo nessuno da solo”

next
Articolo Successivo

Terremoto centro Italia, esperti: “Decine di repliche, situazione imprevedibile. Non escluse scosse come la principale”

next