“Io non li chiamerei più grillini ma M5S, perché ormai si sono affrancati da Beppe Grillo sia pur non definitivamente, ma è un passo importante”. Così Marco Lillo, vicedirettore de Il Fatto Quotidiano, a ‘Coffee Break’ (La7) sull’analisi dei dati del Movimento 5 stelle nelle amministrative del 2016. “Vorrei sottolineare che il successo del M5S non può essere paragonato al boom di Forza Italia del ’94, perché i 5stelle hanno contro tutto il sistema mediatico: dal Tg1, al Tg2, al Tg3 che sono chiaramente ostili. Ieri a ‘Porta a Porta’ (Rai1) – aggiunge Lillo – c’era il tono irridente di tutto il consesso giornalistico in studio e si sottolineavano le dichiarazioni di Alessandro Di Battista (M5S) e il modo sbrigativo con cui il conduttore, Bruno Vespa, chiudeva il collegamento. Non si può trattare così una forza che ha il 35% dei voti. Bisogna sottolineare – conclude il giornalista – che c’è un movimento che ha rinunciato a 80 milioni di euro di contributi pubblici e dall’altra un partito come quello di Giorgia Meloni (FdI) che ha ereditato sui 100 milioni di euro di contributi pubblici che se li è tenuti e li stanno utilizzando”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Berlusconi (Fi): “Non mi sposo con Francesca Pascale”

next
Articolo Successivo

Sallusti vs De Magistris: “Nessuno gli ha strappato la toga”. “Porti rispetto”

next