Il 24 febbraio 2012, alle 15:52, la 15enne Emily Armitage fu travolta da un’automobile mentre, dopo essere scesa al volo dall’autobus, attraversò distrattamente una strada di Lingdale (in Inghilterra). Tutta colpa del cellulare. La ragazza riportò numerose ferite, ma nulla di grave rispetto a quanto le sarebbe potuto accadere visto che sfondò il parabrezza dell’auto. Ora, a distanza di 4 anni, Emily ha deciso di sostenere una campagna nazionale per la sicurezza stradale diventandone testimonial. Per l’occasione è stato pubblicato il terribile video dell’incidente in cui si vede la ragazza travolta dall’auto e le sue scarpe volare nel giardino di una casa

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Turchia, scarcerati giornalisti che fecero scoop su armi in Siria. Can Dundar: “Festeggeremo compleanno di Erdogan”

next
Articolo Successivo

L’Isis è petalosa?

next