Un incendio appiccato il 24 dicembre 2015 distrusse l’ufficio protocollo del comune di Comiso, in provincia di Ragusa. Un incendio di matrice dolosa. Le telecamere di sorveglianza ripresero le azioni dell’attentatore. Il video è stato divulgato dalla Polizia di Stato, ma non si è riusciti da dare un nome al delinquente. Ecco perché le forze dell’ordine hanno chiesto un aiuto anche alla trasmissione ‘Chi l’ha visto?’ (Rai3) che ieri sera ha trasmesso le immagini e che anche noi vi riproponiamo

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Anonymous, denunciato “X”: aveva detto di aver sventato attentato Isis a Firenze. Polizia: “Tutto inventato”. E lui si dissocia

prev
Articolo Successivo

Lavanda piedi anche per le donne, Papa Francesco cambia ufficialmente il rito

next