Un incendio appiccato il 24 dicembre 2015 distrusse l’ufficio protocollo del comune di Comiso, in provincia di Ragusa. Un incendio di matrice dolosa. Le telecamere di sorveglianza ripresero le azioni dell’attentatore. Il video è stato divulgato dalla Polizia di Stato, ma non si è riusciti da dare un nome al delinquente. Ecco perché le forze dell’ordine hanno chiesto un aiuto anche alla trasmissione ‘Chi l’ha visto?’ (Rai3) che ieri sera ha trasmesso le immagini e che anche noi vi riproponiamo

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Anonymous, denunciato “X”: aveva detto di aver sventato attentato Isis a Firenze. Polizia: “Tutto inventato”. E lui si dissocia

next
Articolo Successivo

Lavanda piedi anche per le donne, Papa Francesco cambia ufficialmente il rito

next