Nove dipendenti del museo di Arti popolari della Capitale sospesi dal lavoro per aver strisciato i cartellini (anche per i colleghi) per poi allontanarsi dal lavoro. Gli assenteisti sono stati scoperti dai Carabinieri grazie alle telecamere di sorveglianza

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Colonia, Sallusti: “Non erano bulli, violenza su donne è terrorismo al pari dei Kalasnikov”

prev
Articolo Successivo

Vatileaks, Chaouqui-show nel Cosentino. Ma i vicini la smontano: “La conosciamo”

next