Raffaele D’Alessandro, uno dei carabinieri indagati per la morte di Stefano Cucchi, il giovane romano morto dopo una settimana di detenzione, sta litigando con l’ex moglie (leggi). La conversazione, pubblicata in esclusiva da Corriere.it, è intercettata dalla procura di Roma che indaga sul “violentissimo pestaggio” cui sarebbe stato sottoposto il ragazzo dopo il fermo. La discussione degenera e la donna ricorda all’ex marito che ha “raccontato a tutti” le percosse inflitte “a quel drogato di merda

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Papa Francesco, il 2015 è stato un anno difficile

next
Articolo Successivo

Mamma e figlia morte durante parto a Torino. L’ospedale: “Complicanza rarissima e imprevedibile”

next