“Ad oggi il quadro legislativo in vigore garantisce ai collusi, ai criminali dal colletto bianco e ai facinorosi delle classi più ricche spazi troppo ampi di sostanziale impunità, in particolare attraverso il sistema della prescrizione”. E’ il pensiero espresso dal pm Antonino Di Matteo durante un incontro di presentazione del libro “Collusi”, scritto in collaborazione con Salvo Palazzolo, all’Università degli Studi dell’Insubria di Varese. “La politica ha fatto cento passi indietro e ha lasciato esposta la magistratura”, ha proseguito il magistrato antimafia, che lancia un appello: “Abbiamo tutti il dovere di portare avanti una guerra di resistenza alla normalità del metodo mafioso al quale ci stiamo rassegnando”

Giustizia di Fatto - Ottieni i i dossier e le informazioni più importanti per essere sempre informato su tutto ciò che avviene nell'ambito della Giustizia

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mafia, libero Rosario Cattafi. Per la Corte d’appello di Messina non era un boss

next
Articolo Successivo

Storia di Antonio, disabile ucciso dalla Camorra. 10 anni per restituirgli la verità

next