Cresce ancora il Movimento 5 stelle, in calo Pd e Lega Nord. Al tempo stesso aumenta la fiducia nel governo Renzi e nella possibilità di ripresa economica. Sono questi i risultati delle rilevazioni settimanali dell’istituto Ixè in esclusiva per Agorà (Raitre).

Secondo le intenzioni di voto, in una settimana il M5S passa dal 26,4% al 27,5% mentre il Pd si ferma al 33,8% (-0,2%). Scende anche la Lega Nord (14,1%, -0,7%). Se si votasse oggi, l’affluenza sarebbe al 64,2%. Questo il quadro completo delle intenzioni di voto (tra parentesi la differenza percentuale rispetto alla settimana precedente): PD 33,8% (-0,2). M5S 27,5% (+1,1). Lega Nord 14,1% (-0,7). FI 9,8% (+0,2). SEL 3,9% (-0,2). FDI 3,0% (-0,1). AP (NCD+UDC) 2,8% (-0,7). PRC 1,0% (+0,1). IDV 0,4% (-0,2). SC 0,4% (+0,2). VERDI 0,3% (-0,1).

Sale invece la fiducia nel governo Renzi (29 per cento), registrando un aumento di due punti percentuali rispetto alla scorsa settimana. Stabile la fiducia nel presidente del Consiglio al 32%. Secondo l’istituto di Roberto Weber, il politico più amato rimane il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al 63%. Altissima la fiducia in Papa Francesco, stabile all’89%. Da alcune settimane Ixè registra per Agorà (Rai3) anche il tasso di fiducia degli italiani nella ripresa economica. Questa settimana il 37% vede segni di ripresa (il 60% invece no). La settimana scorsa la quota di ottimisti era al 36 per cento.

Per quanto riguarda invece i cambiamenti sulla scena politica di Roma, per il momento il commissario Francesco Paolo Tronca raccoglie il 29% della fiducia. Il 35% non si fida neanche del prefetto per risolvere i problemi della capitale, mentre il 36% non si esprime. Secondo la rilevazione per lo ‘scettro’ di capitale morale, come il presidente Anac Raffaele Cantone ha definito Milano, il 53% degli intervistati promuove il capoluogo lombardo, mentre solo il 18% punta sulla capitale. L’immagine di Expo e quella di Mafia Capitale hanno sicuramente influito sul risultato finale. Fiducia invece nella sicurezza durante il Giubileo: il 57% degli italiani interpellati da Ixè non teme attentati durante questo lungo evento. Questa paura, invece, tocca il 33% degli intervistati.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Corte Costituzionale e M5S: l’onestà è importante, la coerenza pure

next
Articolo Successivo

Sinistra, eppur si muove? L’inattualità di una ‘cosa rossa’

next