Questa volta l’impresa non è riuscita. La Slovenia aveva già fatto un miracolo arrivando alla finale dei campionati europei di pallavolo 2015, la prima della sua storia. La Francia si è dimostrata superiore nei momenti decisivi del match dove ha pesato la maggiore abitudine a giocare partite importanti. Earvin N’Gapeth e compagni vincono facilmente il primo set per 25-19. Più equilibrato il secondo set, ma è nel terzo che la Francia vince non senza difficoltà. Si gioca punto a punto fino ai vantaggi. La Slovenia annulla addirittura quattro match point prima di capitolare su un colpo straordinario di N’Gapeth che chiude sul 29-27. Il ct della Slovenia, l’italiano Andrea Giani, si è dovuto così accontentare della medaglia d’argento

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Pallone d’oro 2015, la lista dei candidati: non ci sono più gli italiani Pirlo e Chiellini

prev
Articolo Successivo

Calcio a 5, il dribbling impossibile dell’astro porteghese Ricardinho contro ElPozo

next