Carissimi Lettori,

Dopo aver appreso che la presidente della Fondazione Bambini e Autismo onlus Cinzia Raffini metteva in evidenza che “ “Senza i soldi pubblici le famiglie non sono in grado di sostenere le spese delle prestazioni” mi sono subito attivato. Ho scritto un tweet a Debora Serracchiani chiedendole perché non rinnovava la convenzione con la Fondazione Bambini e Autismo onlus. Lei con estrema celerità mi ha risposto: “ In assestamento dati 870mila euro, convenzione pronta e si può firmare lunedì mattina”.

Mi chiedo, come mai il rinnovo della convenzione è in sospeso dal 31 dicembre 2014?

Per ora sono molto felice che ci sia disponibilità e speriamo che la situazione si risolva per il meglio .

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Immigrazione: il dovere dell’accoglienza

prev
Articolo Successivo

Lo specchio (irregolare) dei migranti

next