Postalmarket, storico catalogo di vendite per corrispondenza, è fallito. Lo ha decretato il tribunale di Udine sulla base dell’istanza presentata dall’amministratore straordinario del Gruppo Bernardi, società di abbigliamento con sede a Ronchis (Udine), che aveva rilevato il catalogo nel 2003 con l’obiettivo di rilanciarlo. La rivista era nata nel 1959 da un’idea di Anna Bonomi Bolchini, che aveva importato in Italia il modello statunitense della vendita per catalogo.

Il Catalogo Postalmarket offriva la possibilità di acquistare per corrispondenza ogni genere di prodotti, dai giocattoli per bambini, all’abbigliamento e agli strumenti tecnologici allora difficilmente reperibili specialmente nei piccoli centri di provincia. Tra gli anni Ottanta e i primi Novanta, Postalmarket divenne leader dei cataloghi di vendite per corrispondenza con oltre 45mila spedizioni giornaliere.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Pil, Abi: “Nel 2016-17 crescerà dell’1,6% l’anno. Ma per banche redditività bassa”

prev
Articolo Successivo

Grecia, no della Bce: la Borsa di Atene non riaprirà prima di martedì

next