“Dal 3 al 6 ottobre a Milano, sul finire della grande fiera universale, arriveranno migliaia di giovani contadini, pescatori, allevatori da 150 paesi del mondo”. Carlin Petrini, fondatore di Slow Food, lancia Terra Madre Giovani, un’edizione straordinaria della kermesse che va in scena ogni due anni a Torino. La scelta di portare la manifestazione dei produttori del sud del mondo nella città meneghina nasce dalla volontà di organizzare una vera manifestazione che si occupasse davvero di “Nutrire il pianeta”, titolo di Expo. “Ci siamo resi conto – spiega uno degli organizzatori – che la discussione non è stata aperta a tutti, perché non ritroviamo questi contadini all’interno dell’esposizione universale”. Petrini e il suo staff fanno un appello ai milanesi e a tutti gli italiani: “Ospitate i contadini e aiutateci a coprire le spese di viaggio su www.terramadregiovani.it” di Gianni Barbacetto e Cosimo Caridi

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Expo, Putin: “Le sanzioni alla Russia impediscono alle imprese italiane di lavorare”

next
Articolo Successivo

Expo 2015: Terra Madre, Celentano e Fo insieme ai 5mila contadini di 170 paesi

next