“Querelo l’onorevole Rosy Bindi per diffamazione e la sfido ad un dibattito pubblico su cosa sia la moralità e la trasparenza”. Così il candidato del PD alla Regione Campania Vincenzo De Luca commenta la lista degli impresentabili resa pubblica dalla Commissione parlamentare Antimafia. “Mi pare evidente – ha proseguito De Luca – che siamo di fronte ad un attacco fin troppo scoperto rivolto non a me, ma al Segretario del PD Matteo Renzi per cercare di metterlo in difficoltà in qualunque modo. La mia opinione – conclude l’ex sindaco di Salerno – è che stanno solo perdendo tempo” di Fabio Capasso

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Impresentabili, Bindi: ‘De Luca nella lista per vicenda legata al reato di concussione’

next
Articolo Successivo

Impresentabili, De Luca: “L’unica è la Bindi. Sono stato trattato peggio di Riina”

next