Non si vive di soli vini italiani. Anzi ad avere qualche euro in banca e un tasso di patriottismo sotto controllo si potrebbe vivere di soli vini francesi. Specie bianchi. Specie di Borgogna. Specie Chardonnay.

Domaine de la cadetteQui siamo a St Père, minuscolo villaggio all’interno di Vèzelay, fantastica regione a sud della zona dello Chablis. L’azienda, Domaine de la cadette, lavora 13 ettari a regime biologico, su terreni ricchi di gesso e calcare, ed è nota anche per la produzione di Pinot nero, Cèsar e soprattutto Melon, interessante vitigno autoctono subissato dalla notorietà dello Chardonnay e caduto in disgrazia.

Questo “Les sauliers”, invece, è caratteristico ed enigmatico già dal nome che omaggia la discendenza della vigna, situata in una strada dove una volta si contrabbandava il sale. Il vino è un manifesto di complessità, freschezza ed espressività (purtroppo il secondo fattore dalle nostre parti troppo raramente va d’accordo con gli altri due): al naso è un’esplosione di agrumi, frutta fresca, fiori bianchi e note minerali. La bocca è splendida: acidità e struttura perfettamente bilanciate e sorrette da  grande salinità e da un’eleganza assoluta. Grande chiusura mandorlata e finale lunghissimo. Una bevuta che ti riconcilia con la vita.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Yoga, la spina dorsale è tutto

next
Articolo Successivo

Bye bye sex toy party?

next