“A causa di 20 anni di inerzia ora abbiamo fatto scoppiare la situazione”. Sono le parole di Gad Lerner, che aggiunge: “La notizia dell’altro ieri è che il governo del Kenya ha annunciato che intende chiudere il campo profughi di Dadaab, il più grande del mondo. Dove andranno queste oltre 300mila persone? In Italia, per inerzia nostra, sono scoppate guerre drammatiche. Abbiamo l’Isis e il Califfo alle porte, abbiamo la Nigeria, la Somalia… Questa migrazione avviene in condizioni difficili”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Servizio Pubblico, Dragoni: “Quanto costa un blocco navale? 5 volte Mare Nostrum”

next
Articolo Successivo

Servizio Pubblico, dalla guerra ai ruderi di Caltanissetta: l’odissea dei profughi

next