“L’obiettivo per il 2016 è tagliare di 10 miliardi di euro la spesa pubblica per assicurare di poter eliminare le clausole di salvaguardia e lo faremo entro novembre di quest’anno per inserire il tutto nella legge di Stabilità”. Sono le parole di Yoram Gutgeld, nuovo commissario della spending review del governo Renzi, ai microfoni di “24 Mattino”, su Radio24. Il successore di Carlo Cottarelli spiega: “Se riusciremo a fare di più, potremo continuare nell’operazione di riduzione delle tasse che abbiamo iniziato quest’anno e che abbiamo come obiettivo di continuare e rafforzare”. E aggiunge: “Nei prossimi dieci giorni saranno pubblicati i dossier di Cottarelli. Tagliare le pensioni? Abbiamo affrontato questo discorso già l’anno scorso e la decisione politica è stata di non toccarle

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Uber, l’inchiesta di Piazzapulita: “Io autista col doppio lavoro. Tasse? Non dichiaro un ca…”

next
Articolo Successivo

Agenzia delle entrare 2015, odissea nel sito

next