Abbiamo perso una giornata a votare due mozioni contrastanti che non impegnano il governo a fare nulla. Il solito gioco della dichiarazione affascinante del ministro Gentiloni a cui non seguono i fatti”. Così Manlio Di Stefano del M5s e membro della Commissione esteri commenta il voto alla Camera sulle due mozioni, una del Pd e l’altra presentata dal Ncd sul riconoscimento dello Stato palestinese. “Una è un auspicio, l’altra rimanda ai negoziati israeliano-palestinesi. E il Pd le vota entrambe: è incredibile, è l’ennesima balla di Renzi per ottenere gran titoli sui giornali con la complicità dei  media conniventi”, aggiunge il deputato M5S Alessandro Di Battista. “Hanno sfumature diverse, ma – dice invece Gaetano Quagliariello, coordinatore del Nuovo centrodestra – la sostanza è la stessa e la maggioranza ha mostrato compattezza” di Irene Buscemi

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Alternativa libera e la nuova galassia pentastellata

prev
Articolo Successivo

Cervia, Landini: “Il 28 marzo in piazza per la nuova primavera del lavoro e dei diritti”

next