La Camera ha approvato la richiesta del Pd di una seduta fiume – che blocca la presentazione di nuovi emendamenti – ma la presidente Laura Boldrini ha dovuto sospendere immediatamente i lavori per le assordanti proteste di M5s. Il voto è avvenuto in un caos totale. Molti deputati di M5s si sono riversati dai propri banchi nell’emiciclo. Subito dopo il voto i deputati di M5s hanno prima scandito slogan contro i deputati del Pd, gesticolando al loro indirizzo (“buffoni”), e poi hanno cominciato a scandire “serva, serva”, verso Boldrini che, visto il caos ha interrotto la seduta. Poco prima si era sfiorata la rissa tra deputati Ncd e Lega

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Lega Nord-Forza Italia, questa lunga storia d’amore

prev
Articolo Successivo

Riforma Senato, Pd ottiene seduta fiume. M5S non partecipa al voto

next