Un tour mondiale che parte da New York il 13 marzo 2015. Sarà il Town Hall di Manhattan a ospitare “Rabdomante”, lo spettacolo del leader del Movimento 5 stelle che dal prossimo anno sarà in giro per il mondo. Beppe Grillo torna sul palco e questa volta non sarà per un comizio. Se nei giorni scorsi si era detto “stanchino” e pronto a lasciare il passo a 5 deputati alla guida del Movimento (il cosiddetto “direttorio”), ora si scopre il suo progetto per i prossimi mesi. Niente di nuovo in realtà: già nel 2014 e poco prima delle elezioni Europee, il comico era tornato ad esibirsi nei palazzetti e nei teatri d’Italia con lo spettacolo “Te la do io l’Europa”. Un ritorno alle origini che arriva in un momento di passaggio per il Movimento 5 stelle. Nessun comizio per le Regionali in Calabria e in Emilia Romagna, nuove espulsioni e la delega di responsabilità ad alcuni portavoce potrebbero essere i sintomi di un graduale allontanamento dalla politica. Anche se Grillo ci tiene a mantenere il ruolo di garante del progetto politico che lui stesso ha creato.

I biglietti per il nuovo spettacolo sono già disponibili in rete. “Il tour è dedicato al nuovo mondo a colori che ci aspetta”, si legge nella presentazione dello spettacolo. “Rabdomante è colui che cerca. Che coglie i segnali del cambiamento e li anticipa. Tutto quello che sta già accadendo ora ci sta portando nel futuro. Dalla robotica, alla genetica, alla politica, tutto sta cambiando e noi ci siamo dentro. Rabdomante lo racconta in anteprima. Una boccata di ossigeno e di ottimismo”. Altre tappe per ora disponibili: il 22 marzo al Shepherds Bus Empire di Londra; il 27 marzo a Colonia, al Theater am Tanzbrunnen; il 29 a Fellbach; il 14 aprile a Monaco, al Circus-Krone-Bau. I biglietti per la prima a New York vanno da un minimo di 45 a un massimo di 60 dollari. A Londra i prezzi si aggirano tra i 31 e le 38 sterline; in Germania si va dai 29 ai 55 euro.

Grillo NYC_200x0

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Senato, l’ex M5s Anitori passa ad Area popolare: “Sosterrò il governo Renzi”

next
Articolo Successivo

Regione Toscana, i consiglieri tagliano vitalizi e assegni. Quelli degli altri

next