La Costa Concordia compare all’orizzonte mentre le vele dei kitesurf salutano dal mare di Voltri. Nella cittadina della provincia genovese gli abitanti si apprestano ad accogliere il relitto pieni di speranza: quella che da una tragedia come quella del Giglio si generi, almeno, un po’di lavoro per gli italiani. “Grazie Schettino che ci hai dato tanto bel lavoro, altro che Renzi!” commenta addirittura un passante, che poi precisa “con grande rispetto per i morti”. In queste ore impazzano, poi, le stime sui prezzi dei balconi vista Concordia, tanto utili ai curiosi che vogliono godersi l’arrivo della nave e alle tv che devono riprenderla. I voltresi sono allettati dalle cifre di cui si sente parlare (anche 2mila euro alla settimana per una postazione), ma qualcuno assicura “non lo farei mai, mi sembrerebbe di speculare sulla tragedia”, e i più diffidenti commentano: “Sono tutte leggende metropolitane” di Max Brod

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Calcio dilettanti, “mazzette per far giocare i figli”. Inchiesta della Procura di Genova

prev
Articolo Successivo

Concordia a Genova, dalla tragedia alla ‘festa nazionale’

next