Duro scontro tra il capo della Protezione Civile, Franco Gabrielli, e un fotoreporter, durante l’incontro avvenuto ieri con la stampa. La miccia della discussione è stata la decisione di rinviare a domani la partenza del relitto della Costa Concordia per Genova. “La partenza della nave è stata differita a mercoledì” – ha dichiarato Gabrielli – “non perché nelle prossime ore la realizzazione degli interventi non possa concludersi, ma perché questa è un’isola in cui ci sono persone, interessi e attività e non ce la siamo sentiti di prendere una decisione magari a mezzanotte o all’una. E ci siamo presi ulteriori 24 ore”. Un fotografo ha chiesto se è stata almeno organizzato qualcosa per seguire le prime fasi dell’operazione. “Lei forse è entrato e uscito dalla sala cinematografica, ho già risposto a questa domanda” – ha replicato il responsabile della Protezione Civile, a cui ha ribattuto piccato il fotoreporter. “Lei sta letteralmente orinando fuori dal vaso“, è insorto Gabrielli, scatenando un acceso faccia a faccia

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Ammortizzatori sociali, sindacati in piazza: “Il Governo affama chi ha diritto alla Cig”

prev
Articolo Successivo

Alfonso Papa, ex Pdl torna in carcere: “Favori a imprenditori vicini a clan”

next