Non si fermano le polemiche sulla maxi squalifica assegnata a Suarez dopo il morso a Chiellini. A farsi portavoce del malcontento uruguayano è ancora una volta il presidente José Mujica: “La Fifa? Una banda di vecchi figli di puttana“. Non va per il sottile il presidente dell’Uruguay, ancora infuriato per la squalifica inflitta a Luis Suarez dopo il morso rifilato a Giorgio Chiellini nel finale di Italia-Uruguay. Alle nove giornate di squalifica con la nazionale, si aggiunge un’interdizione di quattro mesi da tutte le attività legate al calcio. L’Uruguay, senza la sua stella, è stato battuto 2-0 dalla Colombia negli ottavi.

“La Fifa è una banda di vecchi figli di puttana – ha detto l’ex guerrigliero Tupamaros in un’intervista alla tv pubblica -. E’ giusto che puniscano, ma non che infliggano sanzioni fasciste“. Non è la prima esternazione sul Mondiale del presidente uruguaiano, che già subito dopo la partita con l’Italia aveva definito “esperti provocatori” i giocatori azzurri.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Costa Rica – Grecia 6-4 dcr, tabellino e pagelle

prev
Articolo Successivo

Brasile 2014, in Francia è massima allerta per la partita dell’Algeria

next