Vengono respinte le dimissioni di Nichi Vendola alla direzione nazionale di Sel a Roma. Il resto delle decisioni è rimandato all’assemblea del 12 luglio. Sel va avanti nella sua battaglia politica è il messaggio finale. “Il Pd smetta subito questa campagna acquisti, un pungolo a sinistra di un partito pigliatutto forse è necessario” afferma Vendola in chiusura dei lavori. “E’ inaccettabile un Paese in cui le minoranze o l’opposizione vengano percepite come irrilevanti, è illiberale” aggiunge. “Il mio ruolo comunque è sempre a disposizione, vivo la politica con intensità sia quando frequento i piani alti che la strada, non ho problemi a tornare un semplice militante” chiosa il leader di Sel  di Irene Buscemi

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Neofascismo, Borghezio a Delle Chiaie: ‘Comandante, serve rivoluzione nazionale’

next
Articolo Successivo

Immunità nel nuovo Senato, da Fiorito a Minetti i papabili parlamentari (indagati)

next