Tra programmi in crisi che tentano un difficile rilancio e novità, inizia oggi una nuova settimana televisiva. Su RaiUno va in onda il film tv Una Ferrari per due, con Neri Marcorè e Giampaolo Morelli, mentre RaiDue trasmette due nuovi episodi della settima stagione di Rex, con Francesco Arca. Su RaiTre, invece, consueto appuntamento del lunedì con Riccardo Iacona e PresaDiretta, con una puntata dal titolo “Grecia, Italia”, dedicata al confronto economico e sociale tra le due economie europee più piegate dalla crisi economica. Sul fronte Mediaset, Canale5 tenta il rilancio del Grande Fratello, giunto alla 13esima edizione, con l’arrivo di un’opinionista nuova di zecca: sarà Vladimir Luxuria, infatti, a prendere il posto dei poco efficaci Manuela Arcuri e Cesare Cunaccia, che lunedì scorso hanno salutato il pubblico con scuse poco credibili, e che invece sono stati silurati per le prestazioni non certo indimenticabili.

Su Rete4 torna Quinta Colonna, con Paolo Del Debbio. Gli ospiti di stasera sono Giorgia Meloni di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, Anna Maria Bernini di Forza Italia, Daniele Martinelli, ex responsabile comunicazione del Movimento 5 Stelle, Iva Zanicchi e Mario Giordano, direttore del Tg4. Italia1, invece, si affida al cinema, con il film Giustizia privata, interpretato da Gerard Butler e Jamie Foxx. Chiude il quadro delle reti generaliste, una nuova puntata di PiazzaPulita, il talk politico di La7 condotto da Corrado Formigli. In studio, a parlare delle difficoltà delle riforme targate Renzi, Sandro Gozi, Luca Casarini, Guido Crosetto, Vittorio Sgarbi, Alessandro Sallusti e Alessandro De Nicola.

Più variegata, come al solito, la proposta dei canali del digitale terrestre. Rai5 trasmette Zio Vanja, capolavoro di Anton Cechov, nella versione con Monica Guerritore e e Glauco Mauri, dal teatro Carignano di Torino. Classicone del western su RaiMovie, che manda in onda I magnifici sette, ispirato a I sette samurai di Akira Kurosawa, con un cast stellare: Yul Brynner, Eli Wallach, Charles Bronson, Steve McQueen e James Coburn. L’horror senza pretese La maschera di cera è la proposta di Italia2, mentre La5 punta sul drammone In fondo al cuore, con Michelle Pfeiffer e Whoopi Goldberg.

Iris, invece, punta su The Score, film del 2001 che conta su un cast di tutto rispetto: Robert De Niro, Marlon Brando, Angela Bassett e Edward Norton. Sul satellite, grande attesa per i fan di The Walking Dead, che stasera assisteranno, su Fox, all’episodio finale della quarta stagione, mentre FoxLife punta sui nuovi episodi di Grey’s Anatomy e Scandal. Su SkyArte, prima serata interamente dedicata a Marlene Dietrich, una delle più grandi dive della storia del cinema, raccontata attraverso due documentari (il primo dei quali in prima visione assoluta), mentre i calciofili possono optare per il posticipo della trentunesima giornata di Serie A tra Livorno e Inter, in diretta su SkySport1. Tre proposte cinematografiche, per chiudere: su SkyCinema1, il fantascientifico Elysium con Matt Damon e Jodie Foster; su SkyCinema Cult La parte degli angeli di Ken Loach e su SkyCinema Classics, infine, L’onore dei Prizzi, penultima pellicola diretta dal maestro John Huston, interpretata dalla figlia Anjelica (premiata con l’Oscar), Jack Nicholson e Kathleen Turner. Buona visione.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore