Eccola qui l’energia del futuro: Solar City Tower, un progetto proposto per Rio de Janeiro, in Brasile.

Se tutto va per il verso giusto, la torre sarà aperta in concomitanza con i Giochi Olimpici di Rio del 2016 e sarà interamente alimentata da energia rinnovabile, un misto fra solare fotovoltaico e energia idroelettrica e che fornirà energia alla città carioca.

Come funziona?

La torre consiste in un impianto di energia solare che alimenta la città durante il giorno e che usa l’energia in eccesso per inviare acqua di mare in cima alla torre. E poi di notte, l’acqua viene rilasciata e mandata ad alimentare delle turbine che producono elettricità. Per le occasioni importanti può trasformarsi in una cascata. Il sole anche di notte.

La torre non sarà solo utilitaristica, il progetto è di trasformare Solar City Tower in una nuova icona di Rio de Janeiro con tanto di centro per i visitatori, uno spazio aperto in cima alla torre, a 60 metri di altezza, con vista a 360 gradi sulla città, un anfiteatro, ristoranti, uno skywalk di vetro per camminare sulle cascate e pure il bungee jumping.

La torre è stata disegnata dal gruppo svizzero Rafaa Architecture & Design, a Zurigo.

E’ qui che sta lo spirito umano: andare avanti, pensare, immaginare, volere, essere ambiziosi, creare bellezza. Altro che buchi, altro che petrolio.

Le immagini della torre sono qui.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Desertificazione: bere vino con tappi di sughero aiuta a contrastarla

prev
Articolo Successivo

Moda e sostenibilità, l’assurdo e crudele lusso

next