I consiglieri regionali 5 Stelle si sono presentati in aula armati di spray anti-casta: risolta la questione dei vitalizi (che i consiglieri in carica già non percepiscono), resta aperta al Pirellone quella degli ex consiglieri di Regione Lombardia che continuano a intascarli. Una somma che pesa sulle casse regionali per circa 7 milioni di euro l’anno, alla quale i membri dell’associazione degli ex consiglieri difficilmente vogliono rinunciare: si tratta di soldi ottenuti spesso grazie a versamenti “irrisori”. Al tavolo sul taglio dei costi della politica, istituito a maggio 2013, i gruppi di maggioranza puntano a trovare un accordo con gli ex consiglieri basato su “un contributo volontario”: un’opzione che non convince i 5 Stelle che propongono l’abolizione totale dei vitalizi per gli ex consiglieri, o almeno “la rimodulazione su base contributiva“, in vigore per tutti i lavoratori dipendenti. Un’ipotesi che potrebbe compattare il M5S con gli altri gruppi di minoranza al Pirellone: Patto Civico e Partito Democratico  di Francesca Martelli

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Renzi, il futuro che non gli chiediamo

prev
Articolo Successivo

D’Alema: “Referendum euro è bischerata”. Renzi: “Grillo si sconfigge con la politica”

next