Come potete immaginare, per una vignetta pubblicata ce ne sono 10 scartate. E questo per ogni giorno di lavoro. Ho sulla mia scrivania una serie di faldoni pieni di anni di vignette e prima o poi troverò il coraggio di disfarmene. A volte la vignetta poi pubblicata è oggettivamente la migliore fra quelle proposte, altre volte forse era meglio un’altra poi rimasta nel cassetto e irrimediabilmente invecchiata. Ecco qui una carrellata di vignette (scartate) che raccontano – credo in modo completo – l’insediamento del governo Renzi.

Seguimi su www.natangelo.it

Il Selfie

La Campanella 1 (Renzi e Alfano)

La campanella 2 (Renzi e Letta)

 

Letta e la disciplina di partito

Marianna Madia, quella che sbaglia i palazzi

Addio Cancellieri

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Il discorso di Renzi al Senato (in breve)

next
Articolo Successivo

Renzi, il primo atto: governo contro Regione Piemonte sulle spese dei gruppi

next