Vinte le primarie per la leadership del Pd, Matteo Renzi ha annunciato di volersi ricandidare a sindaco di Firenze. Difficile prevedere l’evoluzione del quadro politico nazionale – sostiene – e il doppio incarico non è un problema. L’incompatibilità non è prevista dalla legge, altro discorso è l’opportunità politica di tale scelta. Si può fare il sindaco e nel contempo il segretario nazionale di un grande partito con ambizioni di governo? Abbiamo posto la questione ai cittadini in strada e ora lo domandiamo a voi. Tra gli intervistati i pareri si dividono: alcuni pensano che si possano onorare entrambi gli incarichi; altri ritengono che la carica di sindaco di un’importante città richieda un impegno a tempo pieno. E c’è chi dice che la questione riguarda solo i cittadini di Firenze: se gli elettori giudicano Renzi un buon sindaco hanno il diritto di rivotarlo. E voi cosa ne pensate? dite la vostra nei commenti e votando la risposta che vi convince di più  di Piero Ricca, riprese Ricky Farina

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Dario Fo torna a teatro. E tuona: “Uno sconcio l’inciucio tra Renzi e Berlusconi”

next
Articolo Successivo

Toscana, vitalizi in Regione: 382mila euro solo a gennaio in attesa dell’abolizione

next