“Non lasciamo solo Luciano Bruno e la drammatica realtà di Librino..”, questo l’appello che Riccardo Orioles, coraggioso direttore de “I Siciliani” e storico collaboratore di Pippo Fava, ha rivolto a tutti noi attraverso il suo blog su il Fatto Quotidiano.

Le sue parole non possono essere lasciate cadere, perché quello che è accaduto è straordinariamente grave: Luciano Bruno, artista e giornalista antimafia, mentre stava fotografando la realtà di Librino, un quartiere quanto meno difficile, è stato accerchiato, minacciato, pestato. Tanto per gradire gli aggressori hanno promesso di ritornare e hanno fatto capire di essere ben informati sulla vita dei suoi familiari.

L’aggressione, sarà pure una casualità, è arrivata appena qualche giorno dopo le iniziative per ricordare i 30 anni dall’assassinio di Pippo Fava. Per tutte queste ragioni non solo ci sembra giusto raccogliere l’appello di Riccardo Orioles, ma anche invitare tutti i media ad accendere i riflettori su Luciano Bruno e sulla realtà di Librina, in modo tale da non lasciare solo chi ha scelto di “contrastare” e non di “contrattare” con la mafia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Rcs ‘utilizza’ La Gazzetta dello Sport per guadagnare con le scommesse sportive

next
Articolo Successivo

Caso De Girolamo, di fronte allo scandalo non basta un giornale

next