ludovico_vicoQuello che vedete nella foto è l’ex onorevole del Pd Ludovico Vico.

Oggi non è più parlamentare.

Ha ricevuto 49 mila euro dai Riva e ora si è pentito. “Faccio ammenda, fu un errore ricevere un contributo di 49 mila euro dai Riva per la campagna elettorale del 2006”, ha dichiarato. 

“Parlare oggi di Ilva e Taranto – aggiunge – è come tentare di fermare uno tsunami a mani nude. Troppa la rabbia, troppo il dolore”.

Alla luce di quanto è accaduto, Ludovico Vico oggi non li prenderebbe più quei soldi. Così sembra far intendere. Ma sarebbe un bel gesto se – dopo il pentimento – si ravvedesse donando a Natale quei soldi ad una mensa dei poveri. 

Potrebbe seguirlo a ruota Pierluigi Bersani.

Non fermeranno lo tsunami del dolore ma allenteranno la tenaglia della loro coscienza.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

C'era una volta la Sinistra

di Antonio Padellaro e Silvia Truzzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Governo: “Fiducia l’11 dicembre”. Renzi: “Dopo le primarie decidiamo come votare”

next
Articolo Successivo

Governo Napolitano: il fallimento della politica e delle riforme

next