E’ in corso una trattativa per la cessione delle sue quote in As Roma. La conferma arriva direttamente da Unicredit, tramite il portavoce Renato Vichi. ”Con riferimento alle dichiarazioni rilasciate questo pomeriggio dal presidente della As Roma, James Pallotta, su richiesta della Consob, Unicredit conferma che sono attualmente in corso discussioni con un investitore interessato a rilevare una quota della partecipazione detenuta dall’istituto nella società che controlla la As Roma”, ha affermato.

La banca ha smentito così Pallotta, che nel pomeriggio aveva dichiarato: “Contrariamente a recenti articoli, non sono in corso trattative tra noi e potenziali investitori cinesi. Siamo continuamente sbigottiti per la promozione sciocca e imbarazzante da parte di Unicredit di false informazioni nei media. Questo è vergognoso e fa male a me e alla nostra squadra e ai nostri tifosi. Chiunque coinvolto in questo tipo di attività deve essere ritenuto responsabile per eventuali danni causati al nostro club in campo e fuori e dovrebbe chiedere scusa ai nostri tifosi”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Calcio giovanile, muore in campo a 14 anni. Tragedia in provincia di Siena

prev
Articolo Successivo

Morte Morosini, chiesto processo a tre medici. “Chance in più con defibrillatore”

next