Sai cosa? Secondo me quel giorno alla stazione di Verona cercavano il morto. Paolo Scaroni a otto anni da un pomeriggio di fine estate in cui la sua vita è totalmente cambiata, alcune idee le ha chiare. Sa che lui, che ne è uscito miracolosamente vivo, è uno dei pochi che può, e deve, raccontare. E lo fa a ilfattoquotidiano.it. Nel 2005, dopo la partita di calcio Hellas e Brescia, fu manganellato dagli agenti del reparto mobile di Bologna fino a essere ridotto in coma e invalido al 100%. Per quel pestaggio gli otto poliziotti furono assolti dal Tribunale di Verona: sette di loro per insufficienza di prove, mentre un ottavo agente, alla guida della camionetta, per non aver commesso il fatto. Scaroni ora confida nell’appello  di David Marceddu

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Scandalo università, il commissario Ocse: “Concorsi in mano a un comitato occulto”

next
Articolo Successivo

Reggio Calabria, arrestato per diffamazione giornalista 79enne ed ex sindaco

next