Non bastava la data da tutto esaurito il 10 giugno scorso all’Ippodromo del Galoppo di Milano. I Paramore hanno aggiunto un’altra bandierina in Italia al loro tour europeo facendo tappa a Bologna il 10 settembre 2013.

Hayley Williams e soci presenteranno dal vivo il nuovo album omonimo uscito il 9 aprile 2013 con un’esibizione che è stata spostata pochi giorni faper motivi “tecnico logistici” dallo storico Paladozza al più piccolo Estragon.

“L’intera realizzazione di questo album è stata una riscoperta di noi stessi come gruppo e come amici”, spiegò la band americana sul web in primavera. “E’ stato un processo che ci ha dato la libertà di esplorare nuovi territori artistici. Abbiamo ritenuto che il modo migliore di intitolarlo fosse semplicemente quello di chiamarlo ciò che è. Quest’album è noi”, aggiunge la cantante e pianista del gruppo Hayley Williams.

Numero uno nelle classifiche di mezzo mondo per settimane, l’album Paramore è il quarto disco in studio del cattolicissimo gruppo del Tennessee, e il primo dopo l’addio dei fratelli Farro, fondatori del gruppo, avvenuto nel 2011.

Band di culto nell’eterogeneo mondo emo, registra il suo debutto nel 2005 con All we know is falling, ma è con il secondo album Riot! che esplode raggiungendo il disco d’oro nel 2007 sia in America che in Inghilterra nel 2007.Poi segue il successo planetario in questi mesi di Paramore che premia la formazione, travagliata, del nuovo assetto della band che vede prevalere come leader una ragazza di 25 anni come la Williams e colui che si è portata dietro fin da quando i Farro l’avevano scoperta e voluta: Jeremy Davies.

Molti cultori del gruppo hanno comunque storto il naso di fronte ad una svolta più tendente alla new wave proprio con quest’ultimo album e meno al punk-pop a cui avevano abituato. Anche se le critiche non scalfiscono di certo il seguito mondiale: il gruppo formatosi tra i banchi di scuola del paesino di Frankiln, nel profondo Tennessee, solo su Facebook riesce a raccogliere più di 26 milioni di fan.

Tra i brani cult dei Paramore ricordiamo Monster, Ignorance, Still Into You, Pressure, Misery Business e i due pezzi scritti per il soundtrack della saga dei vampiri di Twilight: Decode e I caught myself.

I biglietti acquistati in prevendita rimangono validi per la nuova location, mentre coloro che hanno acquistato i biglietti per il settore tribuna centrale numerata del Paladozza avranno diritto ad un buono consumazione da utilizzare presso la cassa dell’Estragon nella sera stessa. Gli altri biglietti a 32 euro sono ancora reperibili online.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Festival di Venezia 2013: documentaristi avete vinto, ora andatevene

prev
Articolo Successivo

Angelo Vassallo, un delitto politico ancora senza colpevoli

next