Il rapimento dei gemelli (più altri due bambini) avvenuto alle porte di Roma lunedì pomeriggio (poi rivelatosi presunto) mi ha portato a riflettere a quanto visto in Francia.

Dal 2006 infatti, esiste oltralpe un sistema di allarme in caso di ‪rapimento‬ di minori chiamato “Allerta Rapimento” (sullo stile dell’Allerta AMBER di Stati Uniti e Canada).

Questo consiste nella diffusione di un messaggio su tutti i mezzi di informazione e di trasporto (Televisione, Radio, stazioni ferroviarie, autostrade, internet etc.) ed è disposto dal pm e/o Ministero della Giustizia non appena si ha notizia del fatto.

Diffuso ogni 15 minuti per almeno tre ore (secondo il Dipartimento di Giustizia Usa il 75% dei minori rapiti e uccisi, lo sono in questo breve lasso di tempo) e anticipato dal suono di una sirena si rivela molto efficace (qui un video esemplificativo)

In Europa oltre alla Francia questo sistema di allerta esiste in diversi altri paesi, come Paesi Bassi, Regno Unito e Irlanda e secondo i dati delle autorità statunitensi (che sono stati i primi a lanciarlo nel 1996) ha aiutato, oltre-oceano, a ritrovare almeno 17 bambini.

Sarebbe una cattiva idea adottarlo anche in Italia? ‪

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Roma, ritrovati i due gemelli scomparsi a San Basilio. Stanno tutti bene

prev
Articolo Successivo

Vassallo, il fratello del sindaco ucciso contro il Pd: “Non ascoltò le sue denunce”

next