Continuano le manifestazioni in piazza Taksim, riaperta al traffico cittadino dopo lo sgombero del parco di Gezi avvenuto sabato sera. La zona alberata al centro delle proteste è ancora chiusa e presidiata da centinaia di poliziotti. Da lunedì sera sono centinaia le persone che simbolicamente sono rimaste in piedi per ore in silenzio accanto al parco. Nelle stesse ore la polizia ha lanciato un’estesa operazione per arrestare i manifestanti coinvolti negli scontri degli ultimi giorni. L’avvocato Ramazan Memir è stato arrestato due volte: “sempre per motivi politici, in Turchia non c’è nessuna protezione per il nostro ruolo”. Rmazian si è occupato, con altri colleghi, dell’arresto di Daniele Stefanini, il fotoreporter italiano che ha passato due giorni nelle prigioni turche: “accusato di aver fotografato la polizia durante gli scontri della scorsa domenica”  di Cosimo Caridi

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

G8 Irlanda, Letta: “Italia non è sorvegliato speciale. Bene intesa con Obama”

prev
Articolo Successivo

Turchia, immobili per resistere alla repressione di Erdogan

next